Adolfo Wildt- primo scultore d’Italia, genio solitario, grandioso maestro del Novecento
Workout Magazine By Studio Chiesa Communication

Adolfo Wildt- primo scultore d'Italia, genio solitario, grandioso maestro del Novecento

Elisabetta Pozzetti ci accompagna nel racconto della mostra “Adolfo Wildt. L’anima e le forme tra Michelangelo e Klimt”.

L’opera di Wildt si colloca sulla sottile linea di confine tra il prodigiosamente antico e lo straordinariamente moderno, in grado di traguardare un futuro imperscrutabile arrivando ad essere ai giorni nostri un artista contemporaneo, dalla straordinaria sensibilità.

Post correlati

Cultura

ADOLFO WILDT: GRANDIOSO MAESTRO DEL NOVECENTO

Elisabetta Pozzetti ci accompagna nel racconto della mostra “Adolfo Wildt. L’anima e le forme tra Michelangelo e Klimt”…

leggi tutto →
Cultura

LA NOSTRA TECNOLOGIA RENDE UNA MOSTRA ETERNA

Anche il Corriere della Sera ha dato ampio risalto a Steellife Digital Re-life Experience…

leggi tutto →
Cultura

BIENNALE DI VENEZIA: NELLA VILLA POSTUMANA L’ARTE INCONTRA LA SOSTENIBILITÀ

Parlando di sostenibilità crediamo fortemente che in primis dovrebbe partire da ogni…

leggi tutto →