Adolfo Wildt- primo scultore d’Italia, genio solitario, grandioso maestro del Novecento
Workout Magazine By Studio Chiesa Communication

Adolfo Wildt- primo scultore d'Italia, genio solitario, grandioso maestro del Novecento

Elisabetta Pozzetti ci accompagna nel racconto della mostra “Adolfo Wildt. L’anima e le forme tra Michelangelo e Klimt”.

L’opera di Wildt si colloca sulla sottile linea di confine tra il prodigiosamente antico e lo straordinariamente moderno, in grado di traguardare un futuro imperscrutabile arrivando ad essere ai giorni nostri un artista contemporaneo, dalla straordinaria sensibilità.

Post correlati

Cultura

Premio Icona ad ArtVerona edizione 2012

Ad ArtVerona Studio Chiesa sostiene il Premio Icona, quest’anno attribuito all’opera “Voice of Space” di Michele Spanghero…

leggi tutto →
Cultura

“Guerra e Pace”: una lunga relazione pericolosa

“Guerra e Pace” è il titolo del documentario presentato in concorso nella sezione “Orizzonti” della 77a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia..

leggi tutto →
Cultura

Michelangelo Galliani si racconta nell’intimità del suo studio

Nello studio di Montecchio, sull’Appennino reggiano, lo scultore Michelangelo Galliani dialoga con Elisabetta Pozzetti sulla…

leggi tutto →