DANTE PER MANAGER: DA SOMMO POETA A SOMMO COMUNICATORE
Workout Magazine - Studio Chiesa Communication

DANTE PER MANAGER: DA SOMMO POETA A SOMMO COMUNICATORE

Quanto deve essere Divina, una Commedia, per diventare immortale? Non c’è storia… di Divina possiamo dire che ce n’è una sola. Non solo per titolo. E nemmeno solo per titoli. Semplicemente perché a distanza di sette Secoli continua ad essere una fonte di insegnamento. Punto. Ma di quell’insegnamento genuino e vero. Di quello che ti lascia un segno dentro.

Lo sa bene Enrico Cerni autore del volume Dante per manager. Una rivisitazione contemporanea, in chiave business, della Divina Commedia. Non è nuovo, Cerni, a questi voli pindarici. Anche l’Odissea e il Buon Ulisse sono diventati oggetto della sua sagacia e del suo sguardo indagatore in Ulisse, parole di leader.

Nella Divina Commedia di Cerni ogni terzina diventa uno spunto per i manager di oggi. Un insegnamento per chi opera e gestisce (manage) il business. E infatti, sia che si guardi verso il basso, sia che si guardi verso l’alto, Cerni rilegge la Commedia come un viaggio nell’assetto organizzativo: dagli errori, alle soluzioni, dagli atteggiamenti alle nuove visioni post-pandemiche. E ci restituisce un Dante, protagonista di questo viaggio, come un vero leader in grado di rispondere attivamente alle oscillazioni organizzative. Un leader capace di restare ottimista anche nelle difficoltà. Un leader capace di attrarre a sé milioni di follower (calcoliamo che ancora dopo 700 anni la Divina Commedia – volente o nolente – è sulla bocca di tutti) e tenerli aggregati. D’altro canto, Dante, è un esempio incredibile non solo di personal branding ma anche di quanto– come abbiamo già scritto qui – l’applicazione di una Corporate Identity rigorosa sia fondamentale nella awareness del brand.

Ecco quindi che il viaggio, tema centrale della Commedia, viene inteso come la customer journey di un potenziale cliente verso il brand o prodotto. Come la volontà di puntare in alto e all’Alto sia strategico nell’ottenimento dei risultati. Come la creazione di un sentimento di intimità e di appartenenza sia fondamentale per un meccanismo aziendale oliato e ben funzionante.

Certo, quando Dante scrisse la Divina Commedia non aveva di certo a che fare con aziende e leader. E nemmeno con necessità di business. Ma certamente è uno storyteller e uno storyseller di grande maestria. E soprattutto un grande insegnante di una grande verità: per essere leader è fondamentale imparare dall’esperienza quotidiana. Trarre insegnamento dal contesto e trasformarlo in valore.

La scrittura ironica e leggera di Cerni e lo stile contemporaneo rendono la lettura piacevole e scorrevole. Il taglio e il punto di vista diverso, restituiscono un Dante alla portata di tutti, a tratti irriverente, sicuramente coinvolgente. Ci restituiscono un Dante non solo Sommo Poeta, ma anche Sommo Leader e Sommo Comunicatore.

Leggi anche: Dante Alighieri a scuola di branding

[WP-Coder id=”5″]

Post correlati

Digital Marketing

MARCEGAGLIA FORLÌ

I tubi in acciaio inossidabile stanno diventando un materiale sempre più “prezioso”. Come confermano…

leggi tutto →
Digital Marketing

GIORNATA MONDIALE DELLE EMOJI

Non c’è alcun dubbio nell’affermare che siamo nell’era delle emoji. Tanto da dedicare alle “simpatiche faccine & Co”…

leggi tutto →
Digital Marketing

FIBONACCI CHI? SUCCESSIONE AUREA E E-MAIL MARKETING: SPERIMENTARE PER CREDERE!

Fibonacci chi? Successione Aurea e e-mail marketing: sperimentare per credere! Ho letto un post interessantissimo sul tema della…

leggi tutto →

Hai già letto la nostra newsletter?

Ogni mese proponiamo contenuti sempre aggiornati su branding, digital marketing, sostenibilità e cultura di impresa. Workout Magazine è molto più di una newsletter: è uno strumento per allenare la mente, arricchire il pensiero e dare forma a nuovi talenti.

"*" indica i campi obbligatori

Nome