Basta Cenerentole. Avere un sito web che non si trasformi in zucca è possibile.

Workout Magazine - Studio Chiesa communication

Basta Cenerentole. Avere un sito web che non si trasformi in zucca è possibile.

Nel nostro lavoro spesso ci viene chiesto di rinnovare la comunicazione digitale. In alcuni casi la richiesta non è diretta, ma nasce piuttosto da un’esigenza espressa da chi sta sul mercato e vivendo a contatto con clienti e fornitori reputa il sito internet della concorrenza migliore del proprio supponendo il fatto che “bisogna rifare il sito e farlo così”.
Questa è una piccola consapevolezza (espressa a suo modo) che può aprire molti scenari solo apparentemente confusi. Sicuramente è l’input necessario per fare una riflessione e dare una svolta concreta al valore della propria presenza online facendo non solo brand awareness ma ponendo il primo tassello per ottimizzare la customer journey e generare quindi nuovi contatti di business.

Una comunicazione autorevole, aggiornata e multicanale
Sfatiamo il mito di Cenerentola: per il B2B avere e curare un sito internet oggi non solo è possibile, ma è indispensabile. Dalle grandi aziende più strutturate alle PMI, nella comunicazione B2B avere un sito internet aggiornato dal punto di vista sia dei contenuti sia degli aspetti tecnici, legati alla fruizione delle pagine e alla sicurezza, è fondamentale per garantire una presenza online autorevole, riconoscibile e soprattutto accessibile. Un buon sito internet è il fulcro attorno al quale sviluppare in maniera integrata gli altri tools di comunicazione con un approccio multicanale: come sfruttare le potenzialità dei social media, tra tutti pensiamo a Linkedin per il B2B, aggiornare i materiali della forza vendite come cataloghi e brochure da sfogliare anche online, fino alla produzione di video customizzati per un evento o per il proprio piano editoriale online.

L’altra domanda che sorge di solito in sede di brief è “ma io il sito non lo vedo bene sul cellulare. Sono sempre in giro come faccio a mostrare il sito anche ai clienti? Si può avere magari un’area apposita dove mettere le schede tecniche?” Queste sono due domande in effetti … e la risposta ad entrambe la creiamo insieme all’azienda cliente per avere uno strumento agile, aggiornato e cucito su misura come un buon abito sartoriale.

Webresponsive e anima glocal

Innanzitutto, visualizzare il proprio sito anche su un dispositivo mobile come il cellulare è una condizione sine qua non: che sia responsive, cioè il suo design deve potersi adattare automaticamente a qualsiasi dispositivo su cui viene visualizzato (pc desktop, tablet, smartphone e webtv ecc.).
La piattaforma del sito è uno spazio dove gestire e organizzare i contenuti e i materiali che vogliamo comunicare a tutti i nostri stakeholder. Le possibilità oggi sono davvero tantissime, e creare un’area riservata di navigazione dove inserire materiali utili alla Direzione Vendite è uno step importante che può fare la differenza, anche e soprattutto per la gestione del proprio database di contatti.

Il sito internet di fatto è il primo biglietto da visita per un’efficace comunicazione online. Dalla homepage l’utente deve poter evincere subito le informazioni principali e capire la modalità di navigazione per affinare il livello di approfondimento accedendo alle varie pagine attraverso menù di navigazione intuitivi e userfriendly. I riferimenti alle pagine social devono essere visibili e immediatamente accessibili. La possibilità di avere una newsletter è un’opzione gestibile, come quella di inserire i link agli altri siti del gruppo se l’azienda ha sedi anche all’estero. Visual e grafica rispondono alla brand identity dell’azienda; infografiche e animazioni sono dei plus che possono movimentare la pagina. Tutte scelte che definiscono anche uno stile di comunicazione, ogni volta differente rispetto all’identità dell’azienda e al pubblico che si vuole raggiungere con il proprio messaggio. Se la presenza è a livello internazionale, è auspicabile valutare il sito anche nella versione in lingua straniera oltre all’inglese.

Visual identity per dare più forza al racconto

La disponibilità di immagini aggiornate adatte al web è anche questo un tema “caldo”. Nella gestione e ottimizzazione del budget, allocarne una parte per avere nuove immagini rispondenti alle esigenze del web (valutando magari un servizio fotografico ad hoc) e soprattutto che siano espressione del valore e dell’anima commerciale dell’azienda fa la differenza.
In un settore così specialistico come quello industrial B2B le immagini raccontano molto del brand e dell’offerta di servizi dell’azienda e del suo settore specifico. Come il caso di Alusteel Coating che ha rinnovato recentemente il suo sito corporate, attraverso un racconto anche per immagini e la forza di una headline che esprime la natura e il valore del brand “L’atelier del metallo preverniciato”.
La disponibilità di immagini di qualità diventa un capitale spendibile per altre esigenze legate per esempio alla strategia di social media marketing o per la finalizzazione di un nuovo company profile da divulgare attraverso il sito e con un racconto strutturato anche sui social media.
In ogni caso, il sito internet è l’anima accessibile della comunicazione. Il primo livello di scoperta per il pubblico, e i potenziali clienti, che desiderano conoscere l’azienda e creare delle relazioni di business durature e credibili.

Workout Magazine – Studio Chiesa communication

Post correlati

Branding

UN LIBRO CHE È UN’IMPRESA: IL POTERE DEL RACCONTO D’AZIENDA

Come il libro può diventare veicolo efficace e longevo dello storytelling aziendale.

Raccontare la propria storia, i propri valori e la propria visione è oggi una strategia imprescindibile per le realtà che vogliono posizionarsi sul mercato con una riconoscibilità tangibile.

leggi tutto →
Branding

Un commento di troppo?

Comment Marketing vs Comment Spamming

Se fatto bene e con una strategia ben mirata anche il Comment Marketing è uno strumento di comunicazione strategico per il B2B. Vediamo come e perché.

leggi tutto →
Branding

BD Plast a Plast 2023

Studio Chiesa a Plast 2023 supporta la presenza di BD Plast Filtering Systems, azienda italiana specializzata in sistemi di filtrazione dei polimeri.

A Fiera Milano – Rho è di scena Plast 2023, una delle manifestazioni leader in Italia e in Europa per l’industria delle materie plastiche e della gomma, con particolare riferimento al segmento delle macchine, attrezzature e stampi.

leggi tutto →

Hai già letto la nostra newsletter?

Ogni mese proponiamo contenuti sempre aggiornati su branding, digital marketing, sostenibilità e cultura di impresa. Workout Magazine è molto più di una newsletter: è uno strumento per allenare la mente, arricchire il pensiero e dare forma a nuovi talenti.

"*" indica i campi obbligatori

Nome